E(qua) – LXXVIII

Trenta giorni sono passati e delle persone ho smesso di preoccuparmi. Perché indugiare, quando poi si fanno comunque del male? Perché stemperare e attendere, quando il loro tempo scocca e non ti rivolgono che uno sguardo irriverente? Ballo leggiadra e sbeffeggio il destino avverso, mi cruccio di giusti problemi e amo di più gli spiriti … Leggi tutto E(qua) – LXXVIII

E(qua) – LXXVII

Smetto un po', non per molto. Non farò rumore e nemmeno te ne accorgerai. Staremo bene e ciò che non sarà detto sarà condiviso in altro modo. Vedrai come le cose cambieranno. Il dono delle responsabilità non ti serve ora. Capirai. GC - The Melted Soul

E(qua) – LXXIV

Ed è il tuo Non-Amore che mi lascia di stucco, una statua impalata tra alberi in perenne inverno, vana la speranza che la primavera raggiunga questa terra, perché di gelo si nutre il mondo, di inquietudine si dipinge il cielo. GC - The Nelted Soul

E(qua) – LXXIII

Sono, posso essere, potrei essere. Se fossi stata, non avrei avuto. Se non fossi stata, non avrei fatto. Prima di dire di qualcuno che è qualcosa, pensa a ciò che sei tu, com'eri, come sei e come non potresti essere. GC - The Melted Soul

E(qua) – LXXII

Il cambiamento necessita di disordine, di timore e di una buona dose di consapevolezza che ciò che era prima era un risultato e non una sconfitta, dettato da principi che sono stati poi ritenuti errati. Rispettiamo gli sbagli, ma facciamo in modo che non accadano più, per dignità delle persone, del mondo e delle cose. … Leggi tutto E(qua) – LXXII

E(qua) – LXXI

La tristezza è appannaggio degli animi migliori? Oppure è la realtà degli spiriti più ossessivi e peggiori? Articoli precedenti sezione E(qua): VII, XXXVI, XVI. GC - The Melted Soul   Spazio Pubblicazioni  

E(qua) – LXX

Ti viene voglia di piangere, magari sei arrabbiata, sei frustrata, non ne puoi più di vivere in un mondo in cui tutto sembra andare a rotoli e le persone le vedi correre su quei rotoli che finiranno in pochi giorni come la carta igienica. Ti viene voglia di urlare, di correre e di fuggire, nemmeno … Leggi tutto E(qua) – LXX

E(qua) – LXVII

Reagisci, pensando alle conseguenze migliori, senza timore di ciò che cambierà, non solo per il bene di metà del mondo, bensì per il bene di tutto il mondo. Non credi che così facendo avverrà la rivoluzione? Non credi che con il coraggio e una buona dose di astuzia e ragione si possa apportare un cambiamento? … Leggi tutto E(qua) – LXVII

E(qua) – LXVI

Ho bisogno di riflettere, prima di produrre. Tutti dovremmo pensare prima di agire. Ogni persona, senza esserne conscia la maggior parte delle volte, necessita di un momento con se stessa prima di agire al meglio delle sue possibilità. Avere e trovare la motivazione di compiere azioni che tutelino se stesse e le altre persone è … Leggi tutto E(qua) – LXVI