Mio caro

ti dilunghi in iperbole di abbracci

rimeggi e remi su impervi torrenti

canti e danzi davanti a fatui fuochi.

Mio caro

non ti accontentare di scegliere

le creature sentono la solitudine

e il tuo cuore saldo combatte per amore.

Mio caro

dimentico del gelo della lontanza

versi lacrime su di sete purpuree

sussurri al sole

e abbracci la luna.

Giulia Coppa

The Melted Soul

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: