E(qua) – LXXVI

Che bel ricordo ho di te. Le notti e i giorni sono diventati anni e rimarranno indelebili. Siamo cresciuti e nei nostri occhi dardeggia ancora il passato, ma nella quiotidianità rimbomba l’appannaggio di ciò che siamo stati e di ciò che non saremo mai. La memoria porta a galla attimi che non rivivremo più se non dietro allo sguardo, celati dalle movenze e dai baci sulle guance.

GC – The Melted Soul

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...