E(qua) – XLIX

Contiamo i respiri che ci dividono, scriviamo dei baci che non vengono dati, balliamo sulle note di una musica lenta, abbracciati a chi non ci protegge, ma a chi ci lascerà appena troverà un’occasione migliore.

Parliamo una lingua digitale per far fruttare investimenti invisibili, senza curarci delle reali persone e delle eterne umane storie.

Quando apriremo gli occhi su questa tragedia?

Quando torneremo a respirare vera aria?

Quando utilizzeremo le macchine del progresso per diletto e non per guadagno?

GC – The Melted Soul

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...