Estratto – 6

“I giorni passavano rapidi come non accadeva da molti mesi. Ero concentrata nel riuscire a migliorare sempre più e inoltre ero obbligata a controllarmi, motivo ulteriore per mantenermi attiva e tentare di raggiungere un equilibrio. Ma mi era impossibile. Le macchie molte volte erano spuntate senza senso e in parecchie di quelle occasioni mi ero dovuta allontanare dall’aula o dall’arena. Aleas ed Evelet mi seguivano sempre, standomi accanto, però mi provocavano più fastidio che altro. Non dissi nulla, preferivo rimanere nell’ombra e appena potevo, sgattaiolavo in camera, oppure in refettorio, che era sempre aperto e deserto nelle ore prima e dopo i pasti”

Estratto da “La Gloria del Sangue – Libro Primo”

Pagina 392

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...