Sconforto

Pensavo di aver fatto la scelta giusta. Pensavo di aver posto in mani giuste la mia creazione. E invece mi vergogno, sono arrabbiata, frustrata e delusa della mia impotenza di fronte alla grandezza della responsabilità dell’atto compiuto.

Magari passerà, come aumenterà l’esperienza, ma rimarrà un segno tra le pagine della memoria, non verrà cancellato dal tempo, muterà e diverrà un monito, vestito di errori, di distrazioni altrui che danneggiano lo spirito e la morale.

Mai avrei pensato di giungere alla presa di coscienza che tutto è arbitrario, malgrado teorie, ideali e strutture, quel filo sottile, il leggero capello, la lama del coltello, il granello di sabbia, incrinano anche la perfezione dell’arte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...